Archivi categoria: greco antico

lezioni di greco antico, nomi maschili della declinazione in A

Ciao a tutti,

da un certo punto di vista siamo arrivati ad una svolta: con questa lezione abbiamo esaminato prima e seconda declinazione, gli aggettivi della prima classe, l’indicativo attivo e le regole di sintassi più importanti: c’è abbastanza materiale per permetterci di tradurre e magari comporre un bel numero di frasette elementari, allargando allo stesso tempo il lessico a nostra disposizione (leggi: padroneggiare meglio le regole di un gioco tutto sommato ancora semplice).

Oppure si potrebbe andare avanti ad introdurre altri elementi di morfosintassi, ovvero iniziare a complicare le regole del gioco: nelle prossime 12 lezioni si affronteranno infatti la terza declinazione (qualche tipo di tema, almeno), l’indicativo medio e passivo, il verbo essere, i pronomi dimostrativi e αὐτός.

Visto come sono messo con gli esercizi, sarà meglio mi fermi un po’ a farne degli altri. Intanto ecco qui i materiali di questa lezione, la dodicesima.

  • Declinazione in A – nomi maschili, accusativo di relazione, vocabolario, esercizi: agreekprimerlessontwelve (corrige 2017.01.15).

Tutte queste lezioni, tradotte pian piano dal manuale introduttivo di Clarence W. Gleason, A Greek Primer (1903, New York, American Book Company), sono disponibili a questo indirizzo, basta cliccare qui.

Per i ninja della tipografia al computer, c’è poi anche la possibilità di scaricare direttamente i sorgenti delle traduzioni: così, se vorrete ampliare vocabolari o esercizi o modificare spiegazioni e note, potrete poi ricostruire i pdf. L’indirizzo dove trovarli è questo: https://github.com/gpciceri/milagathos/tree/master/aGreekPrimer (caveat: sono sorgenti LaTeX, altro linguaggio per molti ma non per tutti).

Per segnalare gli (in)evitabili errori, altre sviste e per osservazioni o suggerimenti, scrivete a gp (dot) ciceri (at) gmail (dot) com (indirizzo email ottenuto dopo le ovvie sostituzioni).

Buon lavoro.


lezioni di greco antico, ripasso dell’indicativo attivo

Ciao a tutti,

le lezioni di greco antico, tratte dal  manuale introduttivo di Clarence W. Gleason, A Greek Primer (1903, New York, American Book Company), iniziano a farsi interessanti: l’approccio è veramente elementare, e non si pretende chissà quale rigore nell’esposizione, ma arrivati all’undicesima lezione è già tempo di rivedere, precisando meglio qua e là qualche concetto, tutto l’indicativo attivo (almeno per i verbi della coniugazione in -ω, non contratti).

 

  • Ripasso dell’indicativo attivo, tema e temi temporali del verbo, perfetto secondo, vocabolario, esercizi: agreekprimerlessoneleven (corrige 2017.01.15).

Tutte queste lezioni, tradotte pian piano dal testo del Gleason, sono disponibili a questo indirizzo, basta cliccare qui.

Per i temerari del computer, c’è la possibilità di scaricare direttamente i sorgenti delle traduzioni: così, se volete ampliare vocabolari o esercizi o modificare spiegazioni e note, potete poi ricostruire i pdf.

https://github.com/gpciceri/milagathos/tree/master/aGreekPrimer (caveat: sono scritti in LaTeX, altro linguaggio per molti ma non per tutti).

Per segnalare gli (in)evitabili errori, altre sviste e per osservazioni o suggerimenti, scrivete a gp (dot) ciceri (at) gmail (dot) com (indirizzo email ottenuto dopo le ovvie sostituzioni).

Buon lavoro.


lezioni di greco antico, perfetto e piuccheperfetto indicativo attivo: lascia o raddoppia?

Ciao a tutti,

ci sono squadre di calcio che ci hanno messo tanti e tanti anni, ma alla fine sono arrivate alla decima (Coppa dei Campioni); noi invece, con le lezioni tratte dal  manuale introduttivo di Clarence W. Gleason, A Greek Primer (1903, New York, American Book Company), abbiamo bruciato le tappe: alla decima lezioni si può anche iniziare il perfetto e piuccheperfetto indicativo attivo.

E non vi è perfetto senza raddoppiamento: sermo incipit fieri obscurus? Con un po’ di pazienza e trascrivendo qualche coniugazione ad esercizio, nulla di così stupefacente.

  • Perfetto e piuccheperfetto indicativo attivo, il raddoppiamento, vocabolario, esercizi, dialogo: agreekprimerlessonten (corrige 2017.01.15).

Tutte queste lezioni, tradotte pian piano dal testo del Gleason, sono disponibili a questo indirizzo, basta cliccare qui.

Per i temerari del computer, c’è la possibilità di scaricare direttamente i sorgenti delle traduzioni: così, se volete ampliare vocabolari o esercizi o modificare spiegazioni e note, potete poi ricostruire i pdf.

https://github.com/gpciceri/milagathos/tree/master/aGreekPrimer (caveat: sono scritti in LaTeX, altro linguaggio per molti ma non per tutti).

Per segnalare gli (in)evitabili errori, altre sviste e per osservazioni o suggerimenti, scrivete a gp (dot) ciceri (at) gmail (dot) com (indirizzo email ottenuto dopo le ovvie sostituzioni).

Buon lavoro.


lezioni di greco antico, un po’ di sintassi

Ciao a tutti,

continua imperterrita la traduzione delle prime lezioni tratte dal  manuale introduttivo di Clarence W. Gleason, A Greek Primer (1903, New York, American Book Company): oggi si esaminano alcuni elementi di sintassi, comuni al Latino e al Greco; la trattazione è ovviamente di vecchio stile e di stampo anglosassone, potrebbe risultare un po’ desueta o strana. A ragionarci su, però, diventa anche divertente: ecco, magari ad aggiungerci degli esempi, tutto resterebbe più chiaro.

  • Alcune regole di sintassi comuni a Latino e Greco, vocabolario, esercizi, dialogo: agreekprimerlessonnine (corrige 2017.01.16).

Tutte queste lezioni, tradotte pian piano dal testo del Gleason, sono disponibili a questo indirizzo, basta cliccare qui.

Per i temerari del computer, c’è la possibilità di scaricare direttamente i sorgenti delle traduzioni: così, se volete ampliare vocabolari o esercizi o modificare spiegazioni e note, potete poi ricostruire i pdf.

https://github.com/gpciceri/milagathos/tree/master/aGreekPrimer (caveat: sono scritti in LaTeX, altro linguaggio per molti ma non per tutti).

Per segnalare gli (in)evitabili errori, altre sviste e per osservazioni o suggerimenti, scrivete a gp (dot) ciceri (at) gmail (dot) com (indirizzo email ottenuto dopo le ovvie sostituzioni).

Buon lavoro.


lezioni di greco antico, la declinazione in A, nomi femminili in α – alfa breve

Ciao a tutti,

altra lezione tradotta dal  manuale introduttivo di Clarence W. Gleason, A Greek Primer (1903, New York, American Book Company): con questa si espande la conoscenza della Declinazione in A ai nomi femminili in alfa breve.

  • la declinazione in A: nomi femminili in α breve, vocabolario, esercizi, dialogo: agreekprimerlessoneight (corrige 2017.01.15).

Tutte queste lezioni, tradotte pian piano dal testo del Gleason, sono disponibili a questo indirizzo, basta cliccare qui.

Ancora, per i temerari del computer, c’è la possibilità di scaricare direttamente i sorgenti delle traduzioni: così, se volete ampliare vocabolari o esercizi o modificare spiegazioni e note, potete poi ricostruire i pdf.

https://github.com/gpciceri/milagathos/tree/master/aGreekPrimer (caveat: sono scritti in LaTeX, altro linguaggio per molti ma non per tutti).

Per segnalare gli (in)evitabili errori, altre sviste e per osservazioni o suggerimenti, scrivete a gp (dot) ciceri (at) gmail (dot) com (indirizzo email ottenuto dopo le ovvie sostituzioni).

Buon lavoro.


lezioni di greco antico, la declinazione in A (prima declinazione), nomi femminili in ᾱ – alfa lunga

Ciao a tutti,

andiamo avanti senza vergogna a tradurre dal  manuale introduttivo di Clarence W. Gleason, A Greek Primer (1903, New York, American Book Company) qualche altra lezione. In fondo l’intento è onesto – permettere di avvicinarsi al greco antico ispirando senza intimidire, un po’ come quando si inizia a fare il latinuccio alla scuola media inferiore: la prefazione del manuale è ben più che adeguata a rappresentare questo punto di vista.

Oggi è la volta dell’introduzione alla prima declinazione, la Declinazione in A .

  • la declinazione in A – prima declinazione, nomi femminili in ᾱ o η, aggettivi della Declinazione in vocale, vocabolario, esercizi, dialogo: agreekprimerlessonseven (corrige 2017.01.29).

Tutte queste lezioni, tradotte pian piano dal testo del Gleason, sono disponibili a questo indirizzo, basta cliccare qui.

Per segnalare gli (in)evitabili errori, altre sviste e per osservazioni o suggerimenti, scrivete a gp (dot) ciceri (at) gmail (dot) com (indirizzo email ottenuto dopo le ovvie sostituzioni).

Buona lettura.


lezioni di greco antico, materiali supplementari (letture varie)

Ciao a tutti,

per chi non fosse poi così soddisfatto degli esercizi proposti dal manuale introduttivo di Clarence W. Gleason, A Greek Primer (1903, New York ed alt., American Book Company), niente meglio che andare a rovistare un po’ su archive.org, alla ricerca di qualche altra fonte di spunti più o meno nel medesimo spirito del manuale: ispirare senza intimidire.

E dalla ricerca su archive.org è difficile tornare a mani vuote: ecco un paio di proposte.

  • John E.B. Mayor, First Greek Reader (1873, London, Macmillan and Co.): sono 160 esercizi – gruppi di frasi da tradurre dal greco, raccolti per soggetto grammaticale (si parte dalle declinazioni in avanti), con note e vocabolario dedicato. L’autore raccomanda – la lettura della prefazione di questi testi è di solito piuttosto istruttiva, non fosse altro per la prospettiva storica (vedi ad esempio a pagina vi l’esortazione al paragrafo I) – che dopo la traduzione delle frasi previste per la lezione vengano costruite e subito tradotte, a partire dalle parole appena viste – diversamente ricombinate, altre nuove frasi originali.  Mi verrebbe da proporre, su questo stesso modello, il gioco date due frasi, inventa tu la terza, ma scommetterei il cinematografico un dollaro che qualcuno ci abbia già pensato.
  • Se il First Greek Reader di Mayor è tutto fatto di frasi da tradurre, quello di Charles M. Moss, A First Greek Reader (1887, Boston, John Allyn Publisher) è composto solo da una raccolta di brani da leggere e tradurre. Pensato per essere usabile a partire dalla conoscenza della (sola) prima declinazione e del (solo) presente indicativo attivo del verbo, la difficoltà crescerà via via. Anche qui un’occhiata alla prefazione è dovuta, così come ai consigli per la traduzione, subito dopo l’indice: il libro è un aiuto verso una rapida e piacevole (capacità di) traduzione, nientemeno.

Buona lettura.


lezioni di greco antico, aoristo indicativo attivo

Ciao a tutti,

iniziamo il 2017 prendendo a prestito (senza poi troppa vergogna, i diritti d’autore dovrebbero proprio essere scaduti – fino a prova contraria almeno) dal  manuale introduttivo di Clarence W. Gleason, A Greek Primer (1903, New York ed alt., American Book Company) la lezione introduttiva sull’aoristo (indicativo attivo, primo e secondo).

Tutte queste lezioni, tradotte pian piano dal testo del Gleason, saranno disponibili a questo indirizzo, basta cliccare qui.

Per segnalare gli (in)evitabili errori, altre sviste e per osservazioni o suggerimenti, scrivete a gp (dot) ciceri (at) gmail (dot) com (dopo le ovvie sostituzioni).

 

Felice anno nuovo.


lezioni di greco antico, imperfetto indicativo attivo e l’aumento.

Ciao a tutti,

terminiamo il 2016 riprendendo dal  manuale introduttivo di Clarence W. Gleason, A Greek Primer (1903, New York ed alt., American Book Company) la lezione sull’imperfetto indicativo attivo e sull’aumento.

 

Tutte queste lezioni, che introducono in modo elementare alla bellezza del sistema grammaticale del greco antico, sono tradotte rimanendo aderenti alla trattazione del testo del Gleason e sono disponibili a questo indirizzo, basta cliccare qui.

 

Per segnalare gli (in)evitabili errori, altre sviste e per osservazioni o suggerimenti, scrivete a gp (dot) ciceri (at) gmail (dot) com (dopo le ovvie sostituzioni).

 

Felice 2017.


lezioni di greco antico, la declinazione in O (seconda declinazione)

Ciao a tutti,

continuano i prestiti dal  manuale introduttivo di Clarence W. Gleason, A Greek Primer (1903, New York ed alt., American Book Company); ecco – dopo una breve panoramica sulla grammatica del nome – la versione italiana delle due lezioni sulla seconda declinazione (declinazione in O), nomi maschili (e femminili), nomi neutri.

Tutte le lezioni, pian piano, saranno disponibili a questo indirizzo, basta cliccare.

Per segnalare errori, altre sviste e per osservazioni o suggerimenti, scrivete a gp (dot) ciceri (at) gmail (dot) com (dopo le ovvie sostituzioni).