Archivi tag: latino a prima vista

leggere Latino: questioni di credibilità

Ciao a tutti,

letturina domenicale: Nasica è il console Publius Cornelius Scipio Nasica (fondatore di Aquileia), Ennio… beh, è “pater Ennius

 

Nasica cum ad poetam Ennium venisset, eique ab ostio quaerenti Ennium ancilla dixisset domi non esse, Nasica sensit illam domini iussu dixisse et illum intus esse. Paucis post diebus, cum ad Nasicam venisset Ennius et eum a ianua quaereret, exclamat Nasica se domi non esse. Tum Ennius, “Quid? Ego non cognosco”, inquit, “vocem tuam?”

Hic Nasica : “Homo es impudens. Ego cum te quaererem, ancillae tuae credidi te domi non esse; tu mihi non credis ipsi?”

 

Istruttivo, vero? Dopo averlo letto, proviamo a rispondere a qualche domanda di grammatica:

  • Trova e ricollega le proposizioni relative alle loro antecedenti.
  • Fai l’analisi grammaticale dei verbi e ripeti il loro paradigma.
  • Stabilisci se i participi abbiano funzione verbale o nominale.

 

Anche questo esempio è tratto da Latin at sight: with an introduction, suggestions for sight-reading, and selections for practice (E.Post, Ginn & Company, Boston, 1894).


leggere in Latino: il diritto della forza

Ciao a tutti,

attualissima letturina domenicale: il diritto della forza.

 

Societatem iunxerant leo, iuvenca, capra, ovis. Praeda autem, quam ceperant, in quattuor partes aequales divisa, leo, ‘Prima,’ ait, ‘mea est; debetur enim haec praestantiae meae. Tollam et secundam, quam meretur robur meum. Tertiam vindicat sibi egregius labor meus. Quartam qui sibi arrogare voluerit, is sciat, se habiturum me inimicum sibi.’

 

Traduzione banale, vero? Dopo averlo letto, proviamo a rispondere a qualche domanda di grammatica:

  • Trova e ricollega le proposizioni relative alle loro antecedenti.
  • Fai l’analisi grammaticale dei verbi e ripeti il loro paradigma.
  • Stabilisci se i participi abbiano funzione verbale o nominale.
  • Il costrutto “habiturum”. Cosa significa?

 

Anche questo testo è tratto da Latin at sight: with an introduction, suggestions for sight-reading, and selections for practice (E.Post, Ginn & Company, Boston, 1894).


leggere Latino: un bisonte tedesco

Ciao a tutti,

oggi un semplice testo latino (di Giulio Cesare, dal De Bello Gallico) da leggere a prima vista. Si parla di un tipo di bue che il condottiero incontrò nelle campagne contro i germani.

 

Tertium est genus eorum, qui uri appellantur. Hi sunt magnitudine paulo infra elephantos, specie et colore et figura tauri. Magna vis eorum est et magna velocitas, neque homini neque ferae, quam conspexerunt, parcunt.

Hos studiose foveis captos interficiunt; hoc se labore durant adulescentes atque hoc genere venationis exercent, et qui plurimos ex his interfecerunt, relatis in publicum cornibus, quae sint testimonio, magnam ferunt laudem.

Amplitudo cornuum et figura et species multum a nostrorum boum cornibus differt.
Haec studiose conquisita ab labris argento circumcludunt atque in amplissimis epulis pro poculis utuntur.

 

Piuttosto intuitivo, vero? Dopo averlo letto, proviamo a rispondere a qualche domanda di grammatica:

  • Trova e ricollega le proposizioni relative alle loro antecedenti.
  • Fai l’analisi grammaticale dei verbi e ripeti il loro paradigma.
  • Stabilisci se i participi abbiano funzione verbale o nominale.
  • I costrutti infra + accusativo e pro + ablativo. Cosa significano?

 

Anche questo esempio è tratto da Latin at sight: with an introduction, suggestions for sight-reading, and selections for practice (E.Post, Ginn & Company, Boston, 1894).


leggere Latino: vestiti in prestito

Leggere testi latini a prima vista: terzo (e brevissimo) tentativo.

 

Asinus pelle leonis indutus territabat homines et bestias, tamquam leo esset.
Sed forte, dum se celerius movet, aures eminebant ;
unde agnitus, in pistrinum abductus est, ubi poenas petulantiae dedit.

 

Abbastanza banale. Qualche suggerimento:

  • Asinus… indutus. Quale costrutto è stato utilizzato? Come si traduce?
  • tamquam leo esset. Che preposizione è?
  • dum se celerius movet. Che preposizione è?
  • petulantiae. Di che complemento si tratta?

 

Esempio tratto da Latin at sight: with an introduction, suggestions for sight-reading, and selections for practice. (E.Post, Ginn & Company, Boston, 1894)


leggere Latino: La storia di Tarpea

Sempre nel tentativo di leggere latino… la Storia di Tarpea.

Tito Tazio, re dei Sabini, sta avanzando verso Roma.
Per vincere, deve conquistare la rocca sulla cima del Campidoglio.
Tarpea è la figlia del comandante romano della rocca.

Cum Romae appropinquarent, Tarpeiam virginem nacti,
quae aquae hauriendae causa descenderat, ei T. Tatius
optionem muneris dedit, si exercitum suum in Capitolium
perduxisset. Ilia petiit, quod illi in sinistris manibus gerebant,
videlicet anulos et armillas. Quibus dolose repromissis,
Sabinos in arcem perduxit, ubi Tatius scutis eam obrui
praecepit; nam et ea in laevis habuerant.

 

Abbastanza intuitivo. Qualche suggerimento:

  • Cum Romae appropinquarent. Un costrutto piuttosto tipico, quale?
  • quae… descenterat e quod… gerebant. Che preposizioni sono?
  • optionem muneris. Cosa significa letteralmente?
  • Quibus… repromissis. Altro costrutto tipico, quale?

 

Ancora una lettura piacevole, tratta da Latin at sight: with an introduction, suggestions for sight-reading, and selections for practice. (E.Post, Ginn & Company, Boston, 1894)


leggere in Latino: Una gallina di valore

Leggere testi latini a prima vista? Proviamoci.

Ecco un primo esempio, tratto da Latin at sight: with an introduction, suggestions for sight-reading, and selections for practice. (E.Post, Ginn & Company, Boston, 1894)

Mulier quaedam habebat gallinam, quae cotidie ovum pariebat aureum.
Hinc suspicari coepit illam auri massam intus celare, et gallinam occidit.
Sed nihil in ea repperit, nisi quod in aliis gallinis reperiri solet.
Itaque dum maioribus divitiis inhiat, etiam minores perdidit.

Piuttosto intuitivo, vero? Qualche suggerimento:

  • Quae… pariebat aureum. Che preposizione è?
  • Pariebat, suspicari, coepit, celare, occidit, reperiri, inhiat, perdidit. Da dove derivano?
  • Hinc, intus, dum, etiam. Cosa significano?
  • Nihil…, nisi. Come si traduce – prima letteralmente, poi in buon italiano – questo costrutto?

Un paio di banali osservazioni:

  • più verbi si conoscono, meno fatica si fa a capire il senso complessivo della frase;
  • più parti invariabili del discorso e costrutti di base si conoscono… stesso ragionamento.