Archivi tag: wittgenstein

il gran lessico dei sinonimi italiani: quasi 32 mila lemmi

Ciao a tutti,

appena appena completato il caricamento degli ultimi lemmi per il corso Sinonimi di Vocaboli Italiani, su memrise: con questi il corso arriva quasi a quota 32 mila, sempre divisi in livelli di mille lemmi.

Per ogni parola vengono proposti fino a quattro sinonimi per volta, ce ne fossero di più a disposizione, la parola verrà ripetuta come nuovo lemma, assieme con i sinonimi rimanenti.

 

A cosa serve? I lemmi non seguono un ordine prestabilito – né si tratta di un lessico per radici o per categorizzazioni semantiche: ogni livello è quindi da prendere così come viene – buono per ampliare, poco alla volta, il proprio vocabolario, arricchendolo.

 

 

 

 

Questo corso è dedicato al mio caro Preside del Liceo, Padre Erminio Galbiati, che fu anche mio professore di Italiano al triennio e che sopportò quindi ogni mio giovanile, ingenuo ma non per questo meno aspro, conato di saccenza. Non potrò mai ringraziarlo adeguatamente, non saprei farlo in miglior modo.

 

Buon inizio settimana.

/gp


test per sinonimi italiani: 30 livelli per (quasi) 30 mila parole

Ciao a tutti,

un’altra infornata di test per il corso Sinonimi di Vocaboli Italiani, su memrise: siamo ora quasi a quota 30 mila, sempre divisi in livelli di mille cadauno. Ogni livello è buono per ampliare il proprio lessico: per ogni parola sono proposti infatti fino a quattro sinonimi alla volta.

 

Buon divertimento e alla prossima.


sinonimi di vocaboli italiani, quota 15 mila

Ciao a tutti,

ancora nuovi test per il corso Sinonimi di Vocaboli Italiani, su memrise: siamo ora a quota 15 mila, divisi in livelli di mille cadauno. E non è necessario partire dal primo in poi: ogni livello è buono per ampliare il proprio lessico. Per ogni parola sono proposti infatti fino a quattro sinonimi alla volta.

 

Buon divertimento e alla prossima.


i sinonimi, di 10 mila parole. Wittgenstein ne gioirebbe

Ciao a tutti,

il corso Sinonimi di Vocaboli Italiani, su memrise, serve per arricchire il proprio lessico (italiano).  Per ogni parola sono proposti fino a quattro sinonimi per volta: l’idea, in genere, è di imparare a “pensare per sinonimi”, in modo da arrivare piano piano ad esprimere anche le sfumature sottili dei propri pensieri (per ricordare la lezione del filosofo Wittgenstein, i limiti del nostro linguaggio sono i limiti del nostro pensiero). Ma non c’è da esagerare nell’uso, teniamo sempre presente la summa di Umberto Eco (nelle sue 40 Regole per Parlare Italiano):

(regola 4) Esprimiti siccome ti nutri.

(regola 38) Non indulgere ad arcaismi, hapax legomena o altri lessemi inusitati, nonché deep structures rizomatiche che, per quanto ti appaiano come altrettante epifanie della differenza grammatologica e inviti alla deriva decostruttiva – ma peggio ancora sarebbe se risultassero eccepibili allo scrutinio di chi legga con acribia ecdotica – eccedano comunque le competenze cognitive del destinatario.

 

Il corso ha un contenuto piuttosto ampio: al momento vi sono 10 mila parole da provare: potrebbe diventare con facilità un gioco di società, come scarabeo, taboo, od ortogonality (beh, quest’ultimo è un gioco che esiste solo nella testa di Milo, magari prima o poi si deciderà a svelarne al mondo le regole).

Alla prossima.